Culurgiones al pomodoro e basilico

990

DIFFICOLTÀ: MEDIA – TEMPI DI PREPARAZIONE: 90 MINUTI + TEMPO DI RIPOSO

DOSI: 6 PERSONE

INGREDIENTI

Per la pasta

  • Semola rimacinata: 250 gr
  • Farina “0”: 150 gr
  • Acqua: 150 ml circa
  • Olio EVO: 2 cucchiai
  • Sale: q.b.

Per il ripieno

  • Patate (preferire tipo rosse): 700 gr
  • Pecorino sardo stagionato grattugiato: 100 gr
  • Pecorino sardo fresco grattugiato: 120 gr
  • Menta fresca: 15 foglioline circa 
  • Olio Evo: 90 ml circa
  • Aglio: 2 spicchi
  • Sale e Pepe: q.b.

Per il condimento

  • Pomodorini pelati: 800 gr 
  • Basilico: 6/7 foglie
  • Aglio: 1 spicchio 
  • Olio Evo: q.b.Sale: q.b

PREPARAZIONE

Iniziamo!

Per prima cosa prepariamo la farcia, preferibilmente il giorno prima della composizione completa dei Culurgiones.

Il primo passo è quello di insaporire l’olio Evo con l’aglio. Quindi, in un tegamino versa l’olio, l’aglio ripulito e diviso a metà. Accendi la fiamma e scalda fino a quando l’aglio sarà leggermente imbiondito. Togli dal fuoco e  lascia  raffreddare in una ciotolina. 

In abbondante acqua salata fai lessare le patate con la loro buccia. 

Grattugia il pecorino stagionato e quello fresco, lava le foglioline di menta e asciugale tamponandole.

Sbuccia e schiaccia le patate ancora calde in una ciotola capiente e falle raffreddare.

Adesso inserisci le foglioline di menta tritate, i formaggi e infine ¾ dell’olio aromatizzato, a cui avrai tolto l’aglio.

Amalgama molto bene l’impasto, aggiusta di sale e pepe, mescola ancora. Sistema e compatta l’impasto, versaci il restante olio e distribuiscilo con la mano su tutta la superficie del composto.

Copri con la pellicola e riponi in frigorifero fino al giorno dopo. 

Trascorso il tempo procedi con la preparazione della pasta.

In una capiente ciotola versa le farine, mescolale e inserisci sale. Quindi l’olio e l’acqua leggermente tiepida.

Aiutandoti con una forchetta inizia ad incorporare gli ingredienti. Appena il composto lo consentirà trasferiscilo sulla spianatoia e impasta energicamente fino ad ottenere un panetto liscio e setoso.

Avvogli la pasta nella pellicola e lasciala riposare a temperatura ambiente per almeno 1 ora.

Per rendere possibile la chiusura finale è consigliabile tirare poche sfoglie per volta, mantenendo la pasta che non stai lavorando avvolta nella pellicola.

Quindi, tira la pasta in sfoglie sottili e con un tagliapasta ritaglia dei cerchi di 8 cm circa.  Al centro di ogni disco riponi una noce di farcia,  e procedi alla loro tipica chiusura a spiga.

Cercherò di spiegarti come procedere, sperando di essere esaustiva!

Posiziona tra pollice ed indice un disco di pasta farcito, avvicina le due metà dell’involucro di pasta e partendo da un’estremità chiudi pizzicando la pasta, segui creando una piega all’interno e pizzicando ancora e così via fino a completare la chiusura sigillando molto bene la punta. Disponi i tuoi Culurgiones su un vassoio cosparso di semola per non farli attaccare.

Passiamo al condimento. In un tegamino fai imbiondire l’aglio in una generosa quantità di olio Evo, versaci i pomodori pelati, aggiusta di sale e fai andare a fiamma media per circa 10 minuti.

Inserisci metà del basilico ben sciacquato e fai cuocere altri 10/15 minuti. Appena il sugo sarà cotto, per renderlo più cremoso, frullalo leggermente con un frullino a immersione e aggiungi le foglie di basilico restanti spezzettate con le mani. 

In una capiente pentola porta a ebollizione l’acqua, salala e immergi la pasta ripiena. 

Dopo 3 minuti circa di cottura, con l’aiuto di una schiumarola, scola i Culurgiones e sistemali nel piatto da portata che hai scelto, a cui avrai precedentemente cosparso il fondo con qualche cucchiaio di sugo ben caldo, aggiungi il restante condimento, una spolverata di pecorino sardo stagionato e servi!  

Buon appetito!

(Visited 28 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
MoodlyFood © Copyright 2020. All rights reserved.
Close